Disma Rotating Header Image

marvel

Avengers アベンジャ-

In Giappone i fumetti Marvel non ci sono, o meglio, le edizioni giapponesi non esistono (a meno che non esistano e siano molto di nicchia, io non ne ho mai visti). In ogni caso, in questo periodo di ragni e vendicatori, hanno buttato fuori un tot di materiale (mi sembra pure totalmente scelto a cazzo) tradotto in giapponese. Il coso che vedete sopra credo sia un originale fatto per il mercato nipponico. E’ contenuto in un magzine che si chaiam Avengers, se non ricordo male, con 86 pagine di pubblicità di orologi, dodici di izakaya e sette di fumetto. Il fumetto mi pare di capire sia una roba didattica che introduce il pubblico nipponico al film. Poi hanno pubblicato anche “One more day” di Spider-man, uno degli episodi che mi ha fatto girare il cazzo di più in assoluto dell’uomo ragno (seppure la saga fosse molto bella), ma che ha astutamente saputo piallare la storia di Peter Parker e darle un nuovo inizio.

Condividi please

Charles Xavier è un grosso pirla

Sono anni che lo penso e non ho mai avuto la forza e lo spirito per dirlo. Ma egli lo è, un povero pirla. Come fai a pensare che ci siano dei tizi che ti sovvenzionano una scuola che costa miliardi ogni giorno senza nulla pretendere. Soprattutto quando i tizi che sovvenzionano la scuola si chiamano Club Infernale. Adesso, va bene tutto, ma un’associazione segrete che si chiama Club Infernale dovrà pur darti un qualche sentore di pericolo, non dico che devi avere il senso di ragno, ma Cristo, leggere tra le righe un minimo. E poi mica puoi pensare di fare il pacifista a tutti i costi, tra un pacifista e un ciula ci passa un mare. Un pacifista se si piglia un calcio nelle palle non è che poi dice fa niente. Un pacifista è uno che il calcio nelle palle non lo da per primo, se lo riceve si difende anche attaccando. E comunque ho sempre pensato che il Professore X fosse una brutta persona, tutta concentrata sulle sue idee e per nulla sugli altri. Non è che vuole realizzare le sue idee per uno scopo finale, le vuole realizzare per vederle realizzate, per avere ragione. Reitera se stesso all’infinito autoalimentandosi. E’ come un partito politico che ha perso di vista l’obiettivo e la cui unica ragione è l’autoperpetuazione. Charles, hai fatto ampiamente il tuo tempo. E con questo non sto dicendo che Magneto abbia ragione. Sia chiaro. Scusate lo sfogo. E comunque anche Nightcrawler mi sta sufficientemente sui coglioni.

Condividi please

Tra tutte le cazzate degli x-men

Quella dell’elmo di Magneto ho sempre pensato fosse la migliore. Anche perché poi, a logica, anche se fosse davvero impenetrabile davanti c’ha delle aperture pazzesche e mi sa, così a occhi, che il pensiero dei telepati da quelle aperture lì ci passa, come l’aria. Cioé, il pensiero si infila dentro, non è che non ci passa, oppure sbatte contro il ferro e allora torna indietro.

Condividi please

Capitan America, il suo costume e i Vendicatori aka Avengers

Com’è che Iron Man in The Avengers, che non ho ancora visto dato che qui esce in agosto, è figo come nel fumetto, mentre il costume di Capitan America sembra essere stato acquistato durante il Carnevale del 1983 nella cartoleria di Via Vespri Siciliani angolo Via Bellini?

Condividi please

Marvel

Inizio a sentire un filo di astinenza da Marvel, qua pare impossibile trovare dei fumetti Marvel e anche se li trovassi non li comprerei perché le uscite italiane sono indietro rispetto a quelle USA e di quelle nippo capirei solo una cosa, la scritta Marvel.

Condividi please

Occhio di falco

Certo che potevano prendere uno un filo meno bolso per il ruolo di Occhio di Falco. Cioé, quanto meno uno che non sembrasse un anziano irlandese con la pappagorgia. In ogni caso, data segnata sul google calendar. Il tre sarò in coda per i biglietti. Il due penserò a delle strategie. L’uno, primo maggio, penserò al sindacato (del crimine, quelli di Hood [e non al Maggia, per quanto il primo di maggio potrebbe indurre a pensare al Maggia]).

Condividi please

Marvel per Android

Scaricata ieri l’applicazione Marvel per Android, proprio bella, ben fatta. Poca roba da acquistare ma fatta proprio bene. Devo dire la verità, si legge quasi meglio così un fumetto piuttosto che su cartaceo. In sostanza quando tocchi lo schermo e giri pagina, lui passa tra le vignette oppure se c’è un vignettone a tutta pagina segue i punti d’interesse che dovrebbe seguire l’occhio nell’intenzione dell’autore, stessa cosa per i baloon. Concentra perfettamente l’attenzione in un punto escludendo ciò che c’è intorno, gran figata. Ovviamente quando entri nella pagina o quando ne esci, o in entrambi i momenti, puoi scegliere di avere la visione d’insieme, se poi ti va ingrandisci i dettagli. Splendida. Devono solo buttarci dentro più roba. Ah, figo che il primo numero di tutte le serie lo scarichi gratis.

Condividi please