Disma Rotating Header Image

Segnare numeri di telefono a 10 cifre

Io quando segno numeri del telefono a dieci cifre, quelli della maggior parte dei cellulari italiani, li segno sempre allo stesso modo. Con dei punti in mezzo per staccare le cifre, non lineette né spazio, punti. In particolare seguo sempre lo stesso ordine, tre numeri punto, due numeri punto, due numeri punto, tre numeri punto. Odio chi mi manda mail con numeri di telefono senza seguire questa regola fondamentale, che li rende leggibili e più piacevoli alla vista. Quando vedo numeri senza punti ogni 3,2,2,3 cifre non mi capacito che ci siano persone che non mettono i punti ogni 3,2,2,3 cifre. Ecco, niente, ero curioso di sapere se anche altri hanno questa cosa qui di mettere i punti.

Condividi please

15 Comments

  1. .mau. says:

    passi per il punto, ma il *mio* numero di telefono è xxx.yyy.zzzz (il che ha un senso, perché xxx e yyy fanno parte del pacchetto aziendale :-)

  2. Disma says:

    sì, in effetti ci sono numeri per cui faccio eccezioni, tipo 555.4444.333 potrei dividerlo così per affinità dei numeri

  3. Giorgio says:

    io vado di trattino e di risparmio visto che ne metto uno per un conformista
    zxc-poiuytr
    a volte al posto del trattino uso addirittura uno spazio
    più raramente uso la linea obliqua che parte dal basso a sinistra e finisce in alto a destra ( comunque mai dall’alto a destra per terminare in basso a sinistra )

  4. maura says:

    anche io, stesso metodo. e li memorizzo allo stesso modo (quei pochi che riesco a tenere a mente)

  5. gab says:

    bè, dipende. generalmente il prefisso lo memorizzo tutto insieme, perché mi viene più facile. quindi cambia se il prefisso ha 2/3/4 cifre.
    poi, in generale io lo scrivo 123 1234567 (staccato), ma lo memorizzo come fai te, salvo coppie o triplette di cifre uguali o facilmente memorizzabili (es. xxx-x1234xx).
    quanto sono complicato…

  6. alberto says:

    non mi piacciono i cellulari……sono rimasto emotivamente legato al telefono fisso, soprattutto al periodo in cui capivi se una telefonata era in teleselezione perchè faceva un trillo diverso….e capivi che erano i tuoi zii romagnoli che ti chiamavano per sapere come stavi

  7. Der Pilger says:

    io non memorizzo niente, non ce la faccio.
    pero’ quando devo leggere un numero faccio il bastardo, tipo dico: un miliardo, settecentosessantaseimilioni duecentoquarantatremila cinquecentosessantasette.

    poi mi lamento perche’ non mi chiama mai nessuno.

  8. Disma says:

    ;) io a memoria so solo i numeri precellulare o quelli che ho imparato subito dopo l’avvento dei cell. tipo il numero di cell di un amico che non è cambiato da quindici anni me lo ricordo eprché all’inizio lo davo a memoria

  9. Manuel says:

    il fatto di dirlo in migliaia di miliardi è affascinante

  10. Disma says:

    ma solo per menti eccelse come quella del Pilger

  11. Der Pilger says:

    eh canzonatemi, ma sta roba l’ho messa anche sulla segreteria (“risponde il trecentomilardiecc…”) e sono piu’ i messaggi che mi mandano a cagare di quelli seri. i tedeschi invece non capiscono e mi mandano a cagare in tedesco.

    per un periodo cercavo di memorizzare i numeri associando ad un numero una lettera e componendo frasi (“Tre Seicento Conquistano il Treno” = 3653) poi mi scordavo le frasi e niente, adesso non memorizzo piu’ nulla.

  12. Disma says:

    quando avevo circa vent’anni con la segreteria mi divertivo da morire, ne avevo fatta una in klingon, una dove rispondevo ‘pronto’ poi lasciavo spazio vuoto poi ‘ue ciao, come stai’ spazio vuoto ‘eh sì anchio’ (o qualcosa del genere), mi divertivo un casino, la cambiavo più o meno ogni giorno, c’era gente che mi chiamava solo per sentire la segreteria

  13. Der Pilger says:

    a vent’anni eh?
    un’amico ne aveva una che faceva:
    “uoioooiuoioooo roberto. uoioooiuoioooo bip”

    l’ha cambiata il giorno che si e’ ritrovato il messaggio:
    “uoioooiuoioooo marisa. uoioooiuoioooo….imbecille”

  14. Disma says:

    io sono andato avanti un po’ di tempo, fino a che i miei insulsi tranelli non hanno interferito con la vita lavorativa, cioé tipo gente che mi chiamava per lavoro e mi prendeva per scemo

  15. Der Pilger says:

    eh il mondo e’ pieno di gente arida che non capiscono l’arte.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.