Disma Rotating Header Image

Sadomaso

Alcuni giornalisti stanno sfiorando livelli mai visti di luoghi comuni. Al TG5 ora stanno parlando di ‘famolo strano’, hanno infilato dentro nelle pratiche sm il bukkake, perché tanto è giapponese come le pratiche dei nodi al centro del fatto di cronaca. Hanno attribuito l’sm alla cultura orientale e così a occhio mi vien da dire che è trasversale a tutte le culture. Parlando di chi pratica li ha definiti proseliti che si diffondono grazie a internet. Sarebbe bello ricordare a certi giornalisti che qualsiasi cosa si diffonde grazie a internet, anche la scimmia che si fotografa i coglioni e diventa una star di Facebook. No, così per dire. Che poi allora vogliamo fare un servizio su chi fa Free Climbing? Su chi fa paracadutismo? Sulla kickboxing? Su chi fa apnea? No, perché secondo me muoiono più persone che fanno queste cose qua di quante ne muoiano facendo cose sm consenzienti. Tipo che io una volta ho rischiato di morire in seggiovia, vedi te.

PS c’erano tutta un’altra serie di cose da dire sul pezzo andato in onda al tg5 ma non me lo ricordo

Condividi please

21 Comments

  1. Der Pilger says:

    conosco personalmente il tizio di Alcova, quello che ha rilasciato l’intervista su quei tre poveracci. so per certo che nell’ambiente gli stanno tirando un culo come una pagoda per aver parlato con i giornalisti, sti debosciati, che hanno ridotto la materia a quello che hai detto tu, una roba per far prudere l’inguine a casalinghe frustrate e ragionieri con la piorrea.

  2. Zinco6 says:

    Una seggiovia scoperta su internet?

  3. davide says:

    so che é irritante fare sempre gli esterofili. detto questo, in svezia 1-2 anni fa successe che una tipa 16enne si fece ridurre a segatura durante un rapporto sm consenziente.

    quando tornó a casa e la famiglia si accorse delle condizioni della ragazza e fece denuncia, nonostante la tipa avessesempre sostenuto che il rapporto era consenziente. la cosa uscí sui giornali. il dibattito che ne seguí affrontava argomenti del tipo:
    – ci si puó farsi spappolare consenzientemente?
    – anche se si é minorenni?
    – sino a che punto possiamo disporre del nostro corpo?
    ecc.

    Insomma, un dibattito serio sulla libertá nella societá moderna e su dove se ne potesseero porre i limiti, come avremo potuto fare noi in questa circostanza, forse evolvendo un po il costume degli italiani. Mentre invece si continua a guardare pruriginosi dal buco della serratura.

    Ps: se ricordo bene il tipo svedese fu alla fine assolto

  4. Der Pilger says:

    maddai non sapevo ci fosse the local anche in svezia…eh gia’, perche’ no.

    conosco gente di quell’ambientaccio li’ in italia che sono spaccati a meta’, meta’ si lamentano per il clima retrogrado e quindi transumano periodicamente al nord per farsi i loro giochini nei castelli, l’altra meta’ trova la situazione eccitante, col rischio perenne di farsi scoprire e di finire sui giornali parrocchiali.
    boh, io trovo estremamente divertenti tutte le loro storie.

  5. Disma says:

    @zinco6 sì, sono le peggiori!

  6. Disma says:

    secondo me sulle cose del sesso in italia siamo dei retrogradi assurdi, cioé io tutte le volte che sono entrato in un sexy shop all’estero, per motivi professionali :D, ho trovato un’atmosfera normale come quella che si trova andando in un negozio di abbigliamento, non quel sordido che si respira in Italia, sordido perché fanno si che tutto debba essere nascosto, camuffato, vetrine nere, roba nascosta. Per non parlare delle pratiche sessuali. Qui siamo ancora a dover sdoganare l’omosessualità, voglio vedere quando si riuscirà a sdoganare l’sm e i suoi derivati

  7. Der Pilger says:

    so che stanotte non dormiro’ pensando ai motivi professionali che ti obbligano ad entrare in un sexy shop.

  8. Disma says:

    questione di restare updated

  9. Der Pilger says:

    ricerca sul sesso estremo? indagine sul sadomaso spinto? puntatone della banda con disma inviato ad una mostra di farfalle e legato ad un palo mentre i feroci lepidotteri gli volano attorno divorandogli le mutande di pelle?!
    dio che ansia, dio che aspettativa…

  10. Disma says:

    ok ok, mi stai mettendo troppa pressione, ci entro per vedere le donne nude gratis e poi non compro niente, va bene! :D ok ok, le potrei vedere sull’internet ma quando sei all’estero non ce l’hai l’interent di solito e quindi vedi le donne nude gratis sulle copertine delle vhs nei sexy shop

  11. Der Pilger says:

    ci starebbe bene una puntata di 3MSC

  12. Disma says:

    sulle donne nude gratis?

  13. Der Pilger says:

    secondo me fa saltare iTunes.

  14. Disma says:

    sì, in realtà ci sono già credo, sai cosa è che youporn e compagni ammazzano il mercato

  15. Der Pilger says:

    maledetti capitalisti del porno! inventa il format youpornradio.com

  16. Disma says:

    mmm sai che tempo fa stavo pensando di aprire una sezione fetish di disma.biz dove fotografo le mie calze usate e cose così, poi ho rimandato perché era sbatta, però quasi quasi

  17. Der Pilger says:

    conosco personaggi che pagherebbero, anche solo per le foto.
    diomio devo cambiare il mio giro di amicizie.

  18. Disma says:

    quasi quasi allora apro la sezione

  19. simone says:

    io mi scandalizoo per altre cose. tipo per chi guarda il tg5.

  20. Disma says:

    peggio il TG1 quello è hardcore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.