Disma Rotating Header Image

Leggendo Bonino, non Emma, quello maschio

Leggendo Bonino, questa mattina, mi è venuta in mente una cosa di un po’ di tempo fa. Sarà un anno. Uguale uguale a quella che raccontava lui, ma un po’ più malata. Ero a questa riunione, che io alle riunioni non parlo perché io delle cose che penso ci parlo con i miei amici, mica con gente che conosco a malapena. E niente, ero lì a questa riunione che non parlavo e non sapevo cosa fare e allora guardavo qua e là e dopo essermi soffermato a lungo su un quadro con una nave, che mi immaginavo chi potevano essere i marinai su quella nave lì, oltretutto c’era la tempesta, ho iniziato ad osservare per terra e allora mentre osservavo per terra mi sono messo a guardare le scarpe della gente e mentre guardavo le scarpe della gente, che tra la gente c’erano delle donne, ho iniziato a pensare che magari pensavano che ero un maniaco feticista che osservava con attenzione i piedi delle donne. E nulla, allora facendo quello che fa finta di niente, sono tornato a guardare il quadro con la nave e la tempesta.

Condividi please

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.