Disma Rotating Header Image

Se li possiamo mandare via, mandiamoli via

Non sarà il migliore dei mondi possibili quello della coalizione di centro sinistra milanese, ma non fa nemmeno cagare. Come ho già detto in un altro post qualche tempo fa, per la prima volta c’è un candidato sindaco di sinistra (si, cazzo, non di centro sinistra col trattino in mezzo, di sinistra davvero) che voto volentieri, non come Fumagalli, Sarfatti, Ferrante (tra regione e comune) e tutti gli altri candidati di cui non ho memoria (a dire il vero manco Fumagalli me lo ricordavo). Ah, sì, c’era anche Antoniazzi… sindaco? Regione? Boh chi se lo ricorda? Comunque niente, se il mio fottuto voto può servire a mandare via da Palazzo Marino gente come De Corato, gente che manda i vigili a far alzare gli homeless dalle panchine in centrale, gente che fa i coprifuoco, gente che fa ordinanze contro chi beve alcolici nei parchi, gente che è nata e cresciuta in Via Durini, gente che manda gli sbirri nei phone center a fare perquisizioni che hanno l’unico scopo di dare fastidio, gente che pensa che i negozi di kebab disturbano perché sono punti di aggregazione per i nuovi milanesi, gente che ne ha fatte tante che adesso manco mi ricordo. Per mandare a casa sta gente io vado a mettere il mio maledetto voto nell’urna. Tipo che l’ultima volta io Ferrante non l’avevo votato, sta volta qua dicono che ce la si può fare, c’è un candidato finalmente di sinistra e poi, li si deve mandare a casa, io sta volta riesco a coniugare voto utile e voto che mi piace, e poi mandare a casa sta gente è proprio la ciliegina sulla torta. Sinceramente non so se sono più interessato alla vittoria della sinistra o al fatto che questi qui non possano più governare come hanno fatto negli ultimi cinque anni.

Condividi please

13 Comments

  1. biffero says:

    speriamo cazzo

    pensavo che se vincono ci saranno ben due famosi architetti a contendersi l’urbanistica, vediamo chi la spunta :D

  2. Disma says:

    io tifo Mangoni

  3. carlo says:

    Io, purtroppo, non essendo di Milano, non avrò voce in capitolo.
    Però sono totalmente daccordo con quello che hai scritto. Finalmente un candidato di sinistra, che – sulla carta – lo è davvero, e finalmente potrebbero cessare quei soprusi da fascistucoli che hai elencato. Ci spero di cuore! Sarebbe anche una ventata di novità nel paese. Speriamo…

  4. David says:

    Parole sante, Disma!

  5. Disma says:

    con l’ultima accusa ‘sei un ladro d’auto’ credo che abbiano dimostrato tutto quello che dovevano

  6. ossipossi says:

    Beh, a dire il vero anch’io ho rubato un po’ di auto, poi mi sono stufato e ho passato la consolle ai miei nipoti che han tirato giù anche gli elicotteri e poi hanno fatto un gran casino anche sulla statua della libertà. Ecco. Comunque siccome neanch’io voto più a Milano che però è dove nacqui, te fatti dare doppie schede che ti delego.

  7. al1 says:

    fossero solo 5 anni… sono almeno 14, se filologicamente un po’ rigidi, escludiamo i quattro anni di Formentini…

  8. alberto says:

    minchia ferrante, dopo 6 mesi aveva già abbandonato la coalizione per cui era candidato per andare a lavorare con ligresti. uno dei colpi di genio del centro sinistra, tipo calearo alla camera. antoniazzi faceva tenerezza, mitico quando si disse contento del risultato…..30%. sarfatti invece non mi dispiaceva affatto, lo ritenevo una bella persona, mi è spiaciuto un sacco quando è morto.

  9. Disma says:

    è morto? Non lo sapevo, devo essere sincero io non mi ricordo nulla di Sarfatti, né che tipo fosse né altro

  10. Disma says:

    antoniazzi lo ricordo perché all’epoca mi toccò montare e riversare su cassetta un’intervista fiume al suddetto, ne fui molto felice ovviamente

  11. Buxx says:

    Disma…io Aldo Fumagalli non l’ho votato, perchè era uno della stessa risma della Mercegaglia. Indovina chi fui costretto a votare quella volta? TIZIANA MAIOLO!!!

  12. Disma says:

    mi ricordo, però onn mi ricordo se l’avevo votata, ma mi sa di no….

  13. […] del post e testo tra virgolette by Disma. Illustrazione dal blog di Andrea Voglino. Così mi sento meno solo, e sono felice di ritrovarmi […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.