Disma Rotating Header Image

La cosa dell’iPhone che lascia le macchie tonde sulla mappa

Ecco, anche io oggi volevo essere tra i blogger più fighi che mettevano quella cartina con le macchie tonde che l’iPhone ti dice dove sei stato. Però io l’iPhone mica ce l’ho e allora la mappa me la faccio da solo con paint, che tanto me lo ricordo anche senza l’iPhone dove sono stato, e poi nell’ultimo anno e mezzo al di là di piazzale Lotto non mi sono mai spinto.

Condividi please

10 Comments

  1. Roberto says:

    Ciao Disma
    La cosa era già nota a gennaio (basta cercare il nome del file incriminato su Google e salta fuori che già 4 mesi fa chiedevano come usare i dati contenuti nel file).
    Io ho provato con il mio e ci sono dati di zone in cui io non sono mai stato (tanto meno con l’iphone)
    Mi sa che è una mezza bufala

  2. Disma says:

    io non posso fare nessuna prova perché sono privo di qualsiasi mezzo che riporti su di sé l’effige di una mela mozzicata

  3. ebbre says:

    Disma il migliore

  4. Disma says:

    mi onori e ti stimo

  5. Diego says:

    Cos’è sta roba?
    No perchè su Android un servizio simile c’è da una vita.
    Certo che sull’aifon sarà sicuramente migliore, più politically correct, bianco, tondeggiante e senza donne nude.

  6. Disma says:

    no, praticamente due signori hanno scoperto che dentro il telefono bianco e tondeggiante c’è un file che conserva gli spostamenti del possessore del coso bianco e tondeggiante senza che egli lo sappia, a prescindere che poi il tipo abbia un app per tracciare dove va. A quanto ho capito poi il file se cambi telefono bianco e tondeggiante e ne prendi uno nuovo ancora più tondeggiante, si sincronizza e passa i dati su quello nuovo

  7. Toso says:

    A parte che Mr. Jobs si taglierebbe la falange del mignolo perché il telefono oltre che tondeggiante fosse anche bianco (quantomeno nella sua quarta incarnazione). Ho installato il software leggi-pallini, mi si è pallinata buona parte del nord-italia, qualche macchietta sparsa in Europa e nel resto dell’Italia. Ho esclamato “Cazzo, figata!”. Poi ho visto che il pallino dell’ufficio era più grosso di quello che stava sopra la mia casa. E mi sono depresso. Hai ragione tu Disma, ad averci i soldi di Inzaghi, sarebbe bello farsi il resto della vita con i pantaloni corti color cachi in riva al mare sull’isola tropicale.

  8. Disma says:

    vero? io ci sto lavorando, alla vita in pantaloni color cachi, però al momento sono ancora solo a possedere i pantaloni

  9. mattia says:

    nel mio caso invece il pallino sopra il luogo di lavoro è molto piccolo.
    Mentre è grande in centro, dove vado poco.
    E’ che in centro ci sono più antenne e trangola meglio. Al lavoro invece no.

  10. Diego says:

    Ah, quindi non è una ficiur, è una bag. Il contrario del solito.
    (Cmq io c’ho i pallini su latitude SENZA il coso tondeggiante senza porte usb e senza un abbonamento a iTunes)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.