Disma Rotating Header Image

Io a volte mi sembra incredibile

Io a volte mi sembra incredibile quanta gente che conosco. Sono in motorino e di fianco a me passa la maratona e c’è uno che mi saluta che poi lo saluto, vado alla libreria e c’è quello là che era a scuola con me, vado al comune c’è quell’altro che fa il consigliere comunale che era in fgci con me, vado alla mostra e c’è quello che incontro alle mostre dei fumetti, vado a fare la spesa e c’è quello che da vent’anni sta al banchetto dei Verdi che ci conosciamo, vado al cinema e c’è quello che è sempre al cinema d’essai con lo zaino sulla spalla e i capelli tagliati corti che ci facciamo ciao ciao con lo sguardo. Non c’è volta che vado in giro, anche in posti assurdi, e non incontro almeno una persona. Un giorno mi devo mettere lì con carta e penna e fare un elenco di persone che conosco, nomi e cognomi, e quando non me li ricordo utilizzo le funzioni che ricoprono dal mio punto di vista, tipo ‘l’uomo del cinema con lo zaino sulla spalla’. Sì, quando ho del gran tempo lo faccio.

Condividi please

7 Comments

  1. reloj says:

    Io ci penso spesso a questa cosa. Prima o poi la farò quella lista.

  2. Disma says:

    vero? solo che deve essere una cosa di una noia mortale fare la lista

  3. mattia says:

    Io conosco un tizio che la fa.
    Ero a una conferenza, e dopo avermi conosciuto alla bierstube estrae la macchina fotografica e fa in sequenza una foto alla mia faccia e al mio badge con scritto il mio nome. Così sono finito nel suo archivio delle persone che ha conosciuto.
    Di lui invece io mi ricorco che era un corpulento tedesco con un figlio.

    Comunque è strano che tu conosca tanta gente. Da come ti racconti sembri un asociale che evita il contatto con altri umani.
    Però sei fortunato a ricordarti come conosci tutte quelle persone. Io non ce la faccio. Non sai quante volte ho incontrato una persona (specialmente a Praga) che mi saluta, stiamo lì a contarla su del più e del meno, e poi ci salutiamo e io non ho idea di chi sia.
    O tutte le volte che incontravo una faccia nota sul tram e non sapevo se salutarla o meno.
    Che brutta cosa le relazioni sociali.

  4. Disma says:

    Bella la cosa del tedesco. Cmq io essebdo staqto da sempre nella sinistra milanese per forza conosco un sacco di gente, nn che ci sia mai uscito, pero` tra quando organizzaco cortei da ragazzo al lavoro che faccio adesso per forza nella sx milanese conosco un sacco di gente piu` tutti quelli che all`epoca della scuola conoscevano me perche` facevo le cose dei cortei ecc.. non e` che li conosco perche` ho un`enorme cumpa di amici ;)

  5. mattia says:

    ma sì, quello è ovvio.
    Però ti ci vedo anche poco come capo-popolo.
    Ma forse è una visione distorta che ho di te per via di quelle volte in cui racconti tipo di quando al gioco della bottiglia ti è capitata una tipa che ha detto “no, disma no”.

  6. Disma says:

    eh ma sono cose diverse una è una roba affettiva l’altra politica

  7. amuro says:

    io mi piacerebbe essere come Moretti in “Bianca”, avere a casa dei dossier su tutti quelli che conosco, solo che la pigrizia batte la nevrosi, se avessi i soldi pagherei qualcuno per farlo (poi chiaramente dovrei sparaflasharlo con l’aggeggio dei MIB)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.