Disma Rotating Header Image

Dialogo da solo con uno sconosciuto

Questa mattina mentre ero lì sul solito marciapiede per andare nel solito posto ho visto un signore con una giacca grigia, un pantalone grigio e una cravatta che mi sono solo immaginato perché l’ho visto di spalle, che puliva con uno strofinaccio la sua moto parcheggiata in una piazzola, a fianco del solito marciapiede. E allora ho pensato che era divertente se gli raccontavo una balla, se gli dicevo che io ieri sera ero passato da lì, dal solito marciapiede, e avevo visto dei giovanotti che facevano baldoria seduti sulla sua moto e che usavano il bauletto per appoggiare le birre, che tra i giovanotti usa così si dice. E allora lui mi chiedeva di dov’erano questi giovanotti e io gli dicevo che mica lo sapevo, che però probabilmente erano della zona, che mica vengono da Pavia per sedersi sulla sua moto. E lui mi diceva che no, che avevo capito male, che voleva sapere di dov’erano nel senso se erano italiani o stranieri e allora io ne facevo una questione che mica si capisce dal colore della pelle se uno è italiano o straniero. Poi alla fine però gli dicevo che erano italiani e allora lui borbottava contro i giovanotti italiani che fanno baldoria sulla sua moto da strada. E poi niente, poi sono andato avanti sul solito marciapiede verso il solito posto.

Condividi please

2 Comments

  1. Mattia says:

    molto pirandelliano

  2. Disma says:

    io mica me lo ricordo pirandello, l’ho letto all’università e alle superiori, ma non mi ricordo una mazza…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.