Disma Rotating Header Image

Quelle cose che impari da piccolo e che ti restano lì

Io, non lo so perché, quando penso al bronzo, il materiale non l’abbronzatura secondo la terminologia del Cuccadores, penso sempre a una cosa a metà strada tra la ceramica e il marmo. Una cosa tipo di pietra bianca ma non bianchissima, che per fare una scultura devi prenderla a martellate, come la pietra quell’altra. Me lo vedo sempre così il bronzo, poi alla fine ogni volta scopro che è un metallo e ogni volta mi sorprendo come fosse la prima volta della mia stoltaggine e della scarsa memoria che ho in fatto di materiali da scultura e medaglie. Quelle cose lì che impari da piccolo, te le metti in testa una volta e non le dimentichi più. E io vorrei sapere che me lo ha messo in testa da piccolo (no, nessun prete me lo ha messo in testa… eheheh non so se si capisce il doppio senso).

Condividi please

3 Comments

  1. Mattia says:

    Sconvolto.

    Piesse: per ricordarti la composizione del bronzo, ti consiglio questo allegro motivetto


  2. Der Pilger says:

    ti volevo giusto proporre un investimento in una miniera di ottone in cile. fidati.

    non c'entra quasi nulla: ti sei messo a scrivere i testi alla litizzetto?

    ieri ha fatto un intervento sulla pubblicita' del saratoga, quella col "brava giovanna, brava"

  3. Disma says:

    Orco cazzo, no… certo che un po' mi imbarazza che la Letizzetto pensi le stesse robe che vengono in mente a me…

    PS adesso non posso investire in ottone perché nel week end ho elaborato una strategia imprenditoriale che mi farà diventare il nuovo ligresti…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.