Disma Rotating Header Image

Che bello tornare a casa!

1 arrivo a Malpensa, ci sono 2 bancomat. Entrambi rotti
2 Sulla banchina dove si aspettano i treni un tipo fuma e spegne il mozzicone per terra
3 Nel treno il bagno è dotata di moderna porta elettronica. Che però non funziona e quindi non si può entrare a pisciare senza che tutti ti osservino dato che il designe del bagno fa sì che la porta sia rivolta verso i sedili. La porta non solo è rotta, ma ogni dieci secondi si chiude fino a 1/3 e poi si riapre. Dal bagno colano cose fuori.
4 Sul treno c’è un monitor. Vecchio, ma c’è. Il percorso segnato sul monitor è disegnato con un Commodore 16 dell’82, le stazioni sono scritte con un font 6 e vengono usati quei tipici colori che ricordano giochi come Pac-Man. Avete presente quel rosso e quell’arancione d’altri tempi. Ecco. In ogni caso completamente illeggibile.
7 Prendo il taxi. All’arrivo spegne il tassametro e lo guardo. Segna 11.30. Scendiamo e chiedo “Quant’è?”. 12 euro mi dice. Gli chiedo se è sicuro. Controlla e mi dice “Ah sono 11.30, facciamo 12?” No gli dico io. Facciamo che chiamiamo Via Messina? (ufficio taxi)
8 Oggi vado a fare delle pratiche, faccio tre volte la stessa fila. Tre ore e mezza. L’ultima fila l’ho fatta per consegnare una ricevuta. Quando arriva il mio turno si presenta davanti a me una testa di cazzo con in mano la stessa ricevuta e con tutta l’aria di voler superare. Con tono mellifluo le chiedo “Deve solo consegnare la ricevuta?”. Sì, mi risponde la testa di cazzo, devo solo consegnare la ricevuto. Ah, dico io, anche io e ho fatto la fila. Questa sbianca. Un secondo dopo arriva un’altra testa di cazzo. Con in mano la stessa ricevuta e anche lei vuole saltare la fila. Ovviamente davanti a me non passano, ma temo che siano passate davanti al tizio dietro.
9 All’ufficio mi dicono che il foglio che mi hanno dato è utile per fare un’altra pratica. Attraverso la città. Ovviamente all’altro ufficio mi dicono che no, che non è utile per fare quell’altra pratica.
10 Prendo la metropolitana, sporca. Le luci della carrozza dove sono non funzionano.
10bis Vado all’edicola per prendere un biglietto, c’è una signora che sta facendo delle cose. Arriva una da dietro. Supera me e la signora dicendo una cosa del tipo “Ho fretta che mi arriva il bus”. Io mi trattengo dallo spiegarle come infilarselo di traverso nel culo il bus. Che per altro, ovviamente, non stava arrivando.
11 Al supermercato. Prendo la birra, il tabasco e altre cazzate. Tredici euro e novantacinque centesimi. Pago Tredici euro e novantasei centesimi. Mi dà lo scontrino e passa al cliente successivo. Come fosse la cosa più naturale del mondo, senza nemmeno chiedermelo, se può non darmi il centesimo.
12 Apro il Corriere.it e vedo che i così lì hanno preso un botto di voti a Palermo.
Eh no, in quasi un anno in Giappone non mi è mai capitato nulla di tutto ciò. Ma nemmeno lontanamente.
Tutto sommato bene, sono contento, mi ero dato un paio d’anni per riflettere sul dove stare in futuro, ma credo me ne serviranno meno.

Condividi please

36 Comments

  1. coso says:

    Minkia…il solito effetto da ritorno in Italì.

    Comunque welcome back mister Disma! :)

  2. David says:

    Bentornato nella terra dei cachi!

  3. Mikis says:

    Bentornato. Nel paese delle banane.
    Avrei dozzine di episodi simili da raccontare, ma mi asterrò.

  4. ManU says:

    Davvero un bel rientro,vorrei tanto dirti “No,non andartene ancora”, ma devo ancora capire cosa mi tiene qui…comunque sicuramente tutte queste gag le hanno preparate appositamente per te,in Italia tutte queste brutte cose non succedono…
    Bentornato!

  5. ManU says:

    P.s.MA poi com’è che riesci a postare dal futuro?

  6. Disma says:

    grazie, ma il fatto è che dopo un po’ che ti stacchi da queste cose quando te le ritrovi davanti ti appaiono in tutta la loro assurdità. Cioé, al cazzo di sportello dove servono marche da bollo mettete una macchinetta che distribuisce marche da bollo, così che uno che ha cannato non devo farsi sei piani ogni volta. Fai uno sportello solo per consegnare le ricevute così che uno non si debba sparare trenta minuti di coda. vabbé

  7. NiKi says:

    ho paura dei punti 5 e 6 ^_^

    Comunque ben tornato…però oggi è anche il 29/10…anche se scrivi dal 30/10…e non avete ancora pubblicato la nuova puntata di coast to coast scritto a cappero…
    sono triste…
    ;-P

  8. Disma says:

    c’avevo la rabbia e mi sno dimenticato i 5 e 6… ;)

  9. Luca says:

    Vieni a Genova, io mi sento così più o meno tutte le mattine. Ed in più ci sono i genovesi.

  10. .mau. says:

    hai voluto tornare?

  11. Bunnyzone says:

    Bella disma!
    Andiamo a berci una birra, offro io per il ben tornato, qualche nuova spina in giro per Milano che ancora non hai visto magari…

  12. La rejnA says:

    Ciao disma, welcome back (perché lo hai fatto?)

  13. H-BES says:

    Che giornata intensa. Bentornato!

    Hai almeno mangiato bene? :)

    Saluti
    r.

  14. gerrox says:

    fai il consulente di Pisapia e Boeri per tre mesi. chiamali, spiegagli, suggeriscigli, e poi riparti(gli) verso la tua prossima destinazione :-D

  15. Pknet says:

    Bentornato Disma!

    …il duro impatto con l’Italia…

  16. Alberto says:

    Bentornato! Quand’è che riparti?

  17. sirol says:

    welcome back !! abbi fiducia che tra poco italia e giappone li distinguerai solo per i differenti tratti somatici !

  18. Brega says:

    Veramente non capisco il perché di questo post a parte l’informazione del tuo ritorno. Welcome back!

  19. el-sibe says:

    bentornato Disma!

  20. Farnese says:

    Ciao, ti seguo da qualche mese (da quando ti eri trasferito) e non riesco più a trattenere la curiosità – che lavoro fai, che ti permette (mi pare) di trasferirti e ritrasferirti come vuoi? O forse sei economicamente indipendente?

    Scusa la ficcanasaggine, grazie,

    F.

  21. Andrea SVL says:

    Che io sappia lavora a Radio Popolare… ah bentornato Disma, nonostante tutto :)

  22. Disma says:

    Grazie a tutti per il bentornato. Prima buona notizia dall’Italia: cinema 4.50 contro i 23 che avevo speso a Tokyo (ok era 3D e Imax…)
    @Farnese c’ha preso Andrea SVL e comunque ero in aspettativa + ferie, per questo ho potuto andare e tornare senza drammi lavorativi
    @gerrox ci avevo pure pensato…
    @H-Bes prima cosa che ho mangiato e che mi mancava: i lupini
    @Bunnyzone non esistono spine che io non conosca, o meglio, non esistono spine che non mi conoscono
    @.mau. non me lo ricordare :D

  23. andrea1 says:

    e ti è andata bene che non hanno perso le valigie a malpensa,
    o che nulla di interessante è sparito da dentro.

  24. LAlessia says:

    Non me ne frega niente se stai male qui, me ne frega solo che sei tornato. Sono diventata egoista in questo quasi un anno.

  25. Disma says:

    @lalessia grazie per il benvenuto :D
    @andrea1 no, ma comunque mi è successo in passato, quanto mi sono incazzato

  26. Marité says:

    Welcome back (soprattutto dalla mamma che non ha smesso di sperare in un ritorno della banda).

  27. Ale says:

    Ma io son confusa… sei tornato per sempre o solo in visita?
    Comunque, non posso darti il bentornato in Italia perche’ non ci vivo, ma il bentornato in radio si. Bentornato!!!

  28. Disma says:

    per un po’ sicuramente, dopo sto decidendo, ma devo dire che rivedere gli amici è una roba importante
    @marité thank you!

  29. Scinti says:

    Bentornato Disma…a causa della tua assenza e dei nuovi palinsesti mi stavo un po’ allontando dall’ascolto di radio pop. Non sai che sorpresa sentirti ieri mattina in diretta con Nasso da popogusto. Fammi sapere le tue prossime incursioni radiofoniche.
    Per quanto riguarda il tuo ritorno: hai scritto delle cose che ti hanno colpito e/o stupito. E direi che dopo soli 10 giorni dal tuo rientro ne hai avute di situazioni che ti hanno portato a scrivere.
    Io quando decisi di allontanarmi dalla mia città natale (Como) feci una classifica dei posti in cui mi sarebbe piacuto andare a vivere. Alla fine tutti avevano uno o più punti molto negativi per me…E ho deciso di restare in Italia, spostandomi un 300 km più a sud di Milano.
    Ho cercato un posto che avesse uno stile di vita il più simile possibile al mio e l’ho trovato!!! Il lavoro è solo un corollario, per come la vedo io!
    Comunque, di nuovo bentornato Disma.

  30. Disma says:

    grazie ;) gioved’ sarò a passatel credo, per il resto non so dato che i palinsesti sono già partiti. per curiosità, dove abiti ?

  31. scinti says:

    La scelta è caduta su Firenze…

  32. Saamaya says:

    si sentiva la tua mancanza. Felice di risentire anche la tua voce.

  33. Anna says:

    Ma Cristiano? Ma c04st2c04st?

  34. Disma says:

    grazie!
    @Anna ci siamo sentiti l’altro dì

  35. AndreaR says:

    Ben tornato, Disma. Abbiamo sentito la tua mancanza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.