Disma Rotating Header Image

E già, e i ravioli cinesi in Giappone?

Da quando sono qua sono stato in almeno una ventina di differenti ristoranti italiani, tra questi solo uno aveva il cuoco italiano e a essere sincero non era il migliore. Senza scherzi, ci sono più ristoranti italiani a Tokyo di quanti ce ne siano a Milano, ma tanti di più eppure una quota del tutto marginale ha cuochi italiani. Di più, in Giappone, pensa te che roba pazzesca, ci sono ristoranti con specialità cinesi e sono gestiti da personale giapponese. Non solo, sostanzialmente dappertutto trovi i gyoza, che sarebbero i ravioli cinesi jiaozi. Mica mi sembra che si facciano problemi i giapponesi a vendere una ricetta cinese nei loro ristoranti. Stesso discorso per il mabotofu o i tanti amati ramen che sono una versione giapponese dei tagliolini in brodo cinesi. Quindi? Se i cinesi fanno una loro versione del sushi non va bene ma se i giapponesi sostanzialmente basano buona parte dei loro ristoranti su derivati della cucina cinese, invece è ok? E con lo yakiniku che è coreano, come la mettiamo? Storie di pagliuzze e travi.

Condividi please

5 Comments

  1. arisio says:

    Piu’ che altro e’ la qualita’ a latitare, poi che ci sia un giapponese o meno ha poca importanza….ma ovviamente la cosa e’ girata sulla “purezza” della fonte produttiva, ovvero tutte menate…..

    A.

  2. andrea1 says:

    a me ha sempre fatto ridere pensare al titolare-
    prima questi ristoranti erano cinesi,
    poi con la crisi del cinese che non batteva cassa si sono trasformati in giapponese,
    spesso mantenendo lo stesso staff., unica differenza la bandana col pallino rosso.
    e zac..il ristorante si riempie.. i clienti che prima venivano nel tuo ristorante cinese e chiedevano lo sconto adesso non ti riconoscono piu,per loro sei un altra persona,
    ma cosa piu importante pagano prezzi piu alti e dicono che è tutto buono..

    immagino i discorsi che fanno tra loro i cinesi parlando degli italiani..
    (e hanno ragione!!!)

  3. Disma says:

    che poi, sinceramente, io al cinese ci vado per mangiare cinese che è un’ottia cucina, anche se a Milano sono pochi quelli che hanno un minimo di varietà.
    Tra l’altro l’ultiom ristorante cinese in cui sono stato a Milano, ci ha fatto trovare un chiodo nel cibo e non di garofano, però immagino sia stato uno di quegli eventi alla Final Destination

  4. Brega says:

    Avresti dovuto vedere un servizio di oggi del tg5. Beccato un cinese con 200 kg di meduse pescate da lui. Il limite è 5 kg. Questa è la notizia. Loro però a ricamarci sopra “a noi fanno schifo e paura e loro le mangiano! Che esseri immondi! A casa del pescatore ne hanno trovate un’altra tonnellata in contenitori maleodoranti! Che esseri immondi”. Ma le acciughe sotto sale quando mai sono state profumate?

  5. Disma says:

    che teste di °°°°, ma del resto ci sono in ogni paese questo tipo di persone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.