Disma Rotating Header Image

Eclissi

Oggi c’era l’eclissi, o eclisse, o come si dice si dice. Era di quelle belle piene, di quelle che il Sole incassa e la Luna ride. Che se fossimo nell’antica Grecia direbbero che Apollo oggi ha deciso di stare sotto Selene. Che se fossimo nell’antica Italia direbbero che devi pentirti, che lo dicono appena possono che devi pentirti. Dicevo, oggi c’era l’eclissi, o eclisse, o come si dice e per sconfiggere il cartello dei produttori di occhiali da eclissi, o eclisse o come si dice, mi sono girato mezza Tokyo per cercare occhiali che non costassero 1.400 yen. Avevano tutti questo prezzo infame, 1400 yen. Anni fa in fiera di Sinigallia a Milano, quando ci fu l’eclissi o eclisse o come si dice, i punkabbestia di vendevano fondi di bottiglia per poche lire. Ma all’epoca c’era la pellicola quindi non ne abbisognavo. Alla fine gli occhiali li ho trovati a 500 yen e non mi sono serviti a una beneamata minchia. Uno perché mi sono svegliato con venti minuti di ritardo rispetto al momento di massimo splendore del fenomeno, due perché in ogni caso c’erano delle nuvole enormi che coprivano tutto. Nonostante il ritardo, se non ci fossero state le nuvole avrei potuto vedere qualcosa dato che ci mette un paio d’ore ad esaurirsi, invece puppa. Niente. Zero. Pure la luce sembrava esattamente quella degli altri giorni. Vabbé, tanto alla fine basta immaginarsi il Sole con davanti la Luna e il gioco è bello che fatto. Poi vista un’eclissi, o eclisse o come si chiama, viste tutte. Come i templi, le chiese, i boschi e i centri storici.

17 Comments

  1. mattia says:

    Io li ho pagati 200 yen gli occhialini :D

  2. LAlessia says:

    Ma almeno tu l’hai vista l’eclisse?
    E’ il Disma che accampa scuse perchè s’è addormentato?

  3. mattia says:

    Io l’ho vista per due secondi, giusto un attimo, quando si è aperto uno squarcio tra le nuvole.
    Fichissima.

  4. LAlessia says:

    Bello cazzarola, la prossima volta telefonagli e buttalo giù dal letto.

  5. .mau. says:

    io ricordo l’eclissi del ’99. Ero andato apposta a Stuttgart per vederla totale, e ovviamente piovve. (però i pochi secondi di totale oscurità sono stati incredibili: una sensazione di freddo…)

  6. SirDiC says:

    Se ti interessa ho fatto un video proprio perché ero interessato alla variazione di luce, purtroppo non capisco perché la qualità sia scesa così tanto, comunque guarda qui (se non lo metti alla max definizione non si capisce una mazza)

  7. Disma says:

    mo mi guardo il video, ma tu sei riuscito a vedere qualcosa??
    @LAlessia no no, comunque da qui non si vedeva una mazza, lui è a sud (isolano più isolano)
    @.mau io quella la vidi proprio dalla fiera di Sinigallia, o almeno credo fosse quella, così a occhio direi di sì

  8. SirDiC says:

    era troppo nuvoloso, quindi mi sono perso il momento migliore. Dopo pochissimi minuti è spuntato timidamente il sole (si vede anche dal video che le immagini sono più chiare) e solo a quel punto a tratti si poteva vedere uno spicchio di sole.

  9. Mikis says:

    @.mau. Io feci lo stesso. La delusione per la giornata coperta è stata notevole. Però il fatto che tutto intorno (gli animali, il vento) diventi calmo e silenzioso è una sensazione da sperimentare. Il freddo… secondo me faceva freddo perchè, anche se era agosto, ci saranno stati sì e no 14 gradi…

  10. .mau. says:

    @mikis faceva freddo, ma quando si è (ancora più) oscurato il cielo faceva ancora più freddo…

  11. Iole says:

    Però, Disma, guarda che la pellicola esiste ancora.
    Ne ho comprati tre rulli (2 35mm e 1 120) proprio il mese scorso.

    T.

  12. Disma says:

    ah sì? ma è preziosissima? o costa normale?

  13. halifax says:

    sai dove vogliono metterlo il pentimento

  14. Iole says:

    Beh, la pellicola costa relativamente normale.
    Sicuramente un po’ più di dieci anni fa, ma se vai in dei posti decenti (non al tabacchino sotto casa) te la cavi con 3,5/5 € per 36 pose (o 12 nel caso della 120).

    Quello che costa un capitale è farla sviluppare decentemente. O te lo fai in casa (non è il mio caso) o ti sfinisci a cercare un laboratorio decente e lo paghi in petroldollari.

    Comunque nel 2010 di Pentax a Tokyo si trovava la qualunque. Certo, per ogni 50 oggetti Canon/Nikon ce n’era uno Pentax, uno Olympus e uno Sony. Ma cazzo, nei DepatoStore trovavi TUTTI i modelli e la maggior parte degli obiettivi. E te li facevano provare, tutti, cazzo!

  15. Iole says:

    E, si, l’ultimo commento l’ho scritto ascoltando coast to coast e chi non ascolta non capirà mai…

  16. mattia says:

    ma tanto penso che tutti più o meno ascoltano coast 2 coast scritto alla cazzo, cioè i lettori di disma sono ascoltatori e gli ascoltatori sono tutti lettori. Insomma è tutto un put purrì

  17. Disma says:

    sì, di Pentax qui trovi molto rispetto a Milano, ma confrontando con Nikon e Canon non c’è proprio paragone.. un po’ mi sto pentendo di aver scelto Pentax, però per la questione qualità prezzo era imbattibile, certo che per trovare roba usata devi smadonnare. Pensa che ho trovato un negozio di alcuni piani di solo roba usata e pure lì di pentax c’è pochino

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.