Disma Rotating Header Image

INCREDIBILE!! Lo spin off di Disma.biz!

Ebbene sì, la notizia è di quelle che fanno tremare i polsi! Da oggi Disma.biz avrà un figlio: Tokyobigpicture.com. Pazzesco, non ci credeva nessuno, i più dicevano che Disma.biz sarebbe morto a febbraio 2009 e invece eccolo qua, vivo e vegeto, pronto a festeggiare il suo terzo anniversario (29 gennaio, aspetto sottoscrizioni in denaro su paypal, a destra, sì in quella colonna lì che fai sempre finta di non vedere, cane/cagna) con un fratellino, figlio, quel cazzo che è, più giovane. Tokyobigpicture.com sarà, è, un blog tutto dedicato alle immagine, zero parole, o quasi. Solo immagini per raccontare ciò che vedo quotidianamente girando per Tokyo o per il Giappone. Tutto nasce da due presupposti 1) Si sa mai che un domani vendo l’url a un paio di centoni 2) Oggi sono andato a scuola a piedi, circa 12 km, tre ore a piedi, ho fatto una cosa come ottanta foto, tutte di dimensione ottanta pollici per duecento, e metterle qui in modo striminzito pareva brutto. Certo, le foto di oggi le ho fatte col cellulare e fanno grosso modo cagare, comunque, insomma, mi sembrava brutto costringere le foto in un angusto monolocale, come quello in cui vivo io. Tokyobigpicture.com è tipo un attico con jakuzzi, barattoli di Nutella, pavoni e scimmie che fumano con collari ricoperti di diamanti. In poche parole le foto ci stanno larghe. in Disma.biz ci entravano appena appena, come io in un vestito di Muji. Dunque niente, ho messo su un po’ di roba, alcune sono pure su Flickr, altre no. Non c’è uno schema, vado a caso. Comunque, oggi, dicevo, ho camminato per tre ore, dopo trenta minuti ho iniziato a sentire le vesciche, alla prima ora e mezza mi si è scollata la pelle dell’interno coscia che sfregava sui bluejeans, alla seconda ora e mezza ho iniziato ad avere visioni, ho visto chiaramente Tokyobigpicture.com che mi chiamava. Alla terza sono arrivato a scuola e ho mandato a cagare tutti quelli che mi chiedevano come mai fossi completamente bagnato nonostante non piovesse. Ah, ovviamente il primo post descrive l’immenso percorso casa scuola.

Condividi please

20 Comments

  1. mattia says:

    Lo scopo è far vedere quanto è brutto il panorama urbano di una qualsiasi città giapponese e far capire quanto il concetto di urbanismo sia sconosciuto da queste parti? ;)

  2. Disma says:

    assolutamente :=) ma come sai a me la merda piace sempre un sacco :D

  3. H-BES says:

    Bello.

    Chissà se un giapponese appena trasferito a Milano sta facendo la stessa cosa.

    Saluti
    BES

  4. Nasso says:

    Da quello che ci (tu e Mattia) dite, ti consiglio di stare attento a far le foto ai biNbi. Sai come son visti i 外人…

    :P

  5. Disma says:

    questa mattina ho incontrato due insegnanti di asilo con i loro carrozzoni carichi di bimbi, qui i bimbi dell’asilo li spostano dentro a dei carrozzoni tipo carrelli che dentro ce ne stanno cinque o sei, le ho fermate per chiedere se potevo fare delle foto e mi hanno detto di no e sono scappate…
    @H-BES se lo sta facendo dimmelo che faccio network :D

  6. Zinco6 says:

    Ciao, potresti aggiungere un link diretto all’articolo anche sulle foto che stanno in home, se no uno clicca sulla foto e non succede niente, e potrebbe pensare che sia finita là.

  7. Disma says:

    i link sono 2 titolo e sotto dove c’è more photos, dici che non si capisce? Dove dovrei metterlo secondo te? Nel testo del post?

  8. Zinco6 says:

    No, pensavo come in Bigpicture quello “vero”, direttamente sulla foto in evidenza, così uno vede la foto grande, ci clicca (non può sbagliare mira) e va al post.

  9. Disma says:

    mmm non è una brutta idea, vediamo che succede se lo faccio, che ho inserito tutte delle cose che quando ne sposto una crolla tutto

  10. Disma says:

    funziona! Bravo, bella pensata, pirla io che non ci ero arrivato

  11. Disma says:

    non funziona più… mmm ora inizia la sbatta

  12. Disma says:

    secondo me non va perché ci ho inserito dentro tutte delle cose in java per dare il bordino bianco fino a che non ci vai sopra col mouse che diventa nero e per il plugin che permette di fare annotazioni all’interno della foto… minchia, non ce la faccio a rimetterci le mani

  13. Der Pilger says:

    comincio a capire perche’ ti tieni alla larga da monaco di baviera. fai bene.

  14. Zinco6 says:

    Infatti, sarà il plugin per le annotazioni.

  15. Andrea says:

    con la tua camminata chilometrica mi hai fatto venire in mente Taniguchi… http://www.amazon.com/Walking-Man-Jiro-Taniguchi/dp/8493340995

  16. Disma says:

    @Pilger cioé? sai che non ho mica capito
    @Zinco sì sì mi sa che è quello, però mi piace troppo :D
    @Andrea ahahahah vero, non ci avevo pensato, tra l’altro quello mi sa che è il primo volume che io abbia mai letto di Taniguchi, lui mi piace da morire quando fa cose di quel genere lì, meno quando fa roba un po’ troppo sceneggiata

  17. eev says:

    Tutto molto bello e molto simpatico, mi fai sognare ad occhi aperti.

    Tuttavia accendere Radio Popolare alle 11.00 am… SIGH…!

  18. Disma says:

    ;) una di queste mattine faccio un collegamento sul trafico di tokyo intorno alle 6.30 un po’ prima o un po’ dopo, credo venerdì

  19. Der Pilger says:

    nel senso che se ti piace il degrado urbano allora per te monaco sarebbe l’inferno, visto che qui il massimo del degrado urbano e’ quando non lavano la pensilina del tram per sei mesi.
    ecco ad un monachese vedere quei cavi penduli e quelle pareti scrostate farebbe venire attacchi d’ansia.
    a questo punto non capisco come mai i giapponesi amino cosi’ tanto la germania e in particolare il sud della germania.

    puntero’ la sveglia alle 6.20 allora, perche’ non so come farei a vivere senza sapere come funziona il traffico di tokyo di venerdi’…

  20. Disma says:

    ma guarda, secondo me puoi farcela, a vivere senza sapere com’è il traffico di tokyo… cmq mi sa che è alle 6.40.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.