Disma Rotating Header Image

[I Grandi Concorsi di Disma.Biz] Trova casa a Disma.biz, a Tokyo dico

Cerca in rete, scandaglia google, setaccia internet e trova la casa adatta al tuo blogger di riferimento. Deve avere le seguenti caratteristiche 1) Affitto non superiore ai 90.000 yen 2) metratura non inferiore ai 25 metri quadrati (non stupitevi, le case sono piuttosto piccole) 3) In una zona non troppo decentrata e con servizi non troppo distanti.
Fatti immobiliarista di pregio e trova casa a Disma.biz!

Vince chi trova una casa che poi ci vado davvero ad abitare. Può essere che non vince nessuno. Poi quello che vince, vince la mia personalissima stima, un po’ di gratitudine e un’esclusiva spilla appartenuta alla star della radio Disma.

Condividi please

26 Comments

  1. Der Pilger says:

    posso chiedere alla segretaria giappa, ma lei e’ di Sendai.
    Devi fare il pendolare, va bene lo stesso?

  2. Disma says:

    mmmm un po costoso ordinle di cercar su internet

  3. Der Pilger says:

    ordinarle?! sarebbe ancora piu’ costoso che vivere a sendai.
    ma non puoi gentilmente chiedere alla moglie che magari ha anche piu’ proprieta’ di linguaggio del tuo lettore medio?

  4. Disma says:

    ma così è + divertente

  5. Stefano says:

    In Giappone! ahahahah :)

    Pensavo restassi in Europa…

    s

  6. e. says:

    Sapevo che le case sono piccole, là… ma 25mq? è il multilocale di Pozzetto, però a Tokyo.

  7. Disma says:

    @Stefano naaa l’Europa sta per collassare :D
    @e. piccole piccole! Certo, ci sono anche più grandi, ma io non vorrei stare troppo fuori

  8. [c]* says:

    uisma, un consiglio. NON AFFITTARE CASA VIA INTERNET. che ho visto cose che vuoi umani…

    stattene un paio di settimane in hotel e fei tanti giri con calma. ed evita i contratti troppo lunghi che quella che di giorno ti sembra la casa più bella del mondo, poi scopri che la notte ci atterrano i millenium falcon della mala.

  9. Disma says:

    :D volevo prenderne una per un mese mentre ne cerco una vera, che stare in albergo costa un botto e mezzo

  10. Clunk says:

    Ma come si calcola esattamente il centro di Tokyo?

  11. [c]* says:

    fra l’altro dopo che lo ho scritto ho pensato che pagherei per abitare in un posto che poi la notte ci atterrano i milleniumfalcondellanasa, ehehehe

  12. Disma says:

    @clunk fai conto che è fatta da 23 città tokyo, quindi tipo che ci sono 23 centri almeno… l’importante è avere vicino una fermata del metro o del treno o del Millenium Falcon :D

  13. Disma says:

    PS il grande Coso mi ha mandato un botto di link di case

  14. Stefano says:

    Ma a Toukyo e’ come in alemannia, che non sei tu a decidere ma mandi la proposta e poi il padrone di casa sceglie fra i pretendenti, ma non in base al prezzo, che e’ fisso, ma a come gli gira?

  15. Disma says:

    credo dipenda, ma anche in Italia è così, no? Cioé il proprietario decide lui a chi affittare, se uno gli sta sulle balle mica gli affitta

  16. FAbio says:

    non ricordo in quale post ma qualcuno ha ricordato la telecronaca improvvisata a patapalla, facciamo che qualcuno la rende disponibile in podcast? dai Disma fai un post dove dici che chi la pubblica gli regali qualcosa boh dai dai dai.

  17. Artisticamente M. says:

    Per un periodo corto puoi considerare una guest house; alcuni sono ostelli come i nostri, altri meno, e c’è gente che ci vive in pianta stabile. Hanno spesso stanze private e i costi sono buoni. Googla “guest house tokyo” per i prezzi di massima. Fai la stessa ricerca so google maps, ne escono di più e vedi subito in che zona sono.

    Poi, quanto deve essere centrale la zona centrale? E quel prezzo con o senza spese?

  18. Disma says:

    ma non penso che uno ce l’abbia, credo impossibile. Che anno era? Gli ultimi mondiali?

  19. Disma says:

    Grazie Artisticamente M, però non posso andare in guesthouse con moglie, devo avere un appartamento, per quanto misero. Intanto ne cerco uno vero. Tutto sommato di case discrete a prezzi abbordabili ce n’è, il fatto è che devi essere lì per andarle a vedere e per firmare il contratto (mentre per il primo mese c’è che ti piglia pure la cc dall’estero). Il primo mese spendo un filo di più per stare in un posto un po’ (meno cmq che in albergo) poi mi trovo una sistemazione un filo più normale. Poi vorrei cercare di evitare contatti con posti dove ci sono giovani che vogliono divertirsi e fare amicizia ;) Io ormai sono vecchio e cerco solo tranquillità e noia
    Tu dove stavi? In casa o guest house?

  20. Artisticamente M. says:

    Guesthouse, per un anno. Ero partito anch’io con l’idea di starci un mese per cercare altro, ma da solo avrei speso il doppio e pur essendo anch’io un associale la compagnia mi piacque subito.
    Il mio consiglio lì cmq è di fare attenzione al “riscaldamento”. Se la casa sembra calda e accogliente ci spenderai un buon extra di condizionatore e gelerai. Se sembra tendente agli spifferi invece ci muori (e spendi di più).

  21. Disma says:

    :D in ogni caso, che sia fredda o calda è un’inculata mi sembra di capire :D

  22. the robot says:

    ma tipo, tu con questo ci parli?
    http://pesceriso.wordpress.com/
    che magari…

    buona caccia + invidia!

  23. Disma says:

    ;) mi sa che alla fine ho deciso dove trascorrere il primo mese… poi là cerco bene

  24. the robot says:

    sempre più invidia……

  25. mattia says:

    non posso andare in guesthouse con moglie, devo avere un appartamento, per quanto misero.

    Mi sa che è un po’ un casino.
    Almeno, tutte le agenzie che ho fatto passare mi ponevano condizioni per affitto a lunga durata. Già trovare un appartamento per un anno appena è stato non banale.
    Poi ci sono quei costi fissi tipo il key money, il regalo per il proprietario (di solito corrispondente a un mese di affitto), la commissione per l’agenzia… Sono cose che ammortizzi se ci stai un anno o più.
    Se ci stai un mese o due ti sparano su il costo effettivo di un botto.

    credo dipenda, ma anche in Italia è così, no? Cioé il proprietario decide lui a chi affittare, se uno gli sta sulle balle mica gli affitta

    Ah, e come ben sai è meglio che il contratto lo fai a nome di tua moglie. Perché altrimenti ti seghi via tutti gli appartamenti che non affittano a stranieri, di default.
    Anzi, è meglio che ci vai con lei, perché mi immagino il casino di spiegare all’agente immobiliare che il contratto lo fai a nome di una cittadina giapponese ma poi ci vivi anche tu.
    [mmm… mi viene un dubbio, forse sul contratto ti fanno anche specificare nome e cognome di tutti coloro che ci abiteranno…]

    1) Affitto non superiore ai 90.000 yen

    Così tanto? Io 21 m^2 li pago 31 mila yen, acqua compresa. E per quanto sia modesto è comunque un posto decente.
    Possibile che ci sia così tanta differenza tra Tokyo e il Kyushu?

  26. Disma says:

    QUANTO PAGHI!!!????????? Ma va?! 31mila???? Come minchia l’hai trovato?! Ma è un prezzo tipo convenzionato con l’università o è un prezzo di mercato?? Mi sono usciti fuori gli occhi dalle orbite quando ho letto 31mila. Se non è un prezzo particolare per l’università, allora è proprio una questione geografica, tipo affittare casa a Milano o a Macerata (un nome a caso).[sono andato a vedere quanto costa una casa a Macerata e non costa davvero un cazzo trilocale in centro 330 euro… sti cazzi, magari cambio destinazione]. A tokyo per fortuna c’è una tale quantità di loculi, studiati per i forestieri pure, che c’è molta scelta. Vero che c’è la questione straniero, ma essendo una città molto multiculti (molto in senso assoluto, in senso di proporzioni poco) c’è un bel mercato per quelli che arrivano da fuori. Figurati che ci sono un sacco di case senza key money ecc. ed è quella che prendo io per il primo mese.
    Ieri ne ho trovata una (non per il primo mese, per dopo) che spacca veramente il culo, piccola come le altre, ma di una figaggine veramente rara, sembrava una cazzo di casa allestita da Tadao Ando per un prezzo tutto sommato (relazionandolo al mercato locale) accettabile. Poi ovviamente mica ci vado. L’importante è che il palazzo sia nuovo (per i terremoti) e in un posto come Tokyo che sia servito da mezzi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

FLAGGA QUI DI FIANCO SE VUOI CHE TI ARRIVI UNA FOTTUTA MAIL IN CASO QUALCUNO RISPONDA AL TUO STRAMALEDETTO COMMENTO. SE VUOI SOTTOSCRIVERE I COMMENTI SENZA MANCO SCRIVERE NIENTE CLICCA QUI.