Disma Rotating Header Image

serial

Chuck Lorre, la parte bella di essere censurati in Cina

chucklorechina

[Big Bang Theory 07×22]

Condividi please

Chuck Lorre

Non so se era voluta ma credo di sì, quando ha detto “Non stiamo scrivendo Lost. Non abbiamo idea di cosa succederà” è stato molto divertente. [riferimento al documentario sui primo 100 episodi di Big Bang Theory]

Condividi please

Japanese dorama

teen drama

teen drama

Oggi mentre stavo andando in bicicletta dalle parti di casa ho incrociato una troupe che stava girando delle cose, solo che non avevo voglia di fermarmi. Allora mi sono fermato al ritorno che erano ancora lì. Stavano girando il classico telefilm studentesco tutto baseball, amicizia e primi amori. Qua vanno un casino questi telefilm, il più delle volte tratti da fumetti e, il più delle volte, sono meglio i fumetti. Non ho idea di cosa stessero girando oggi, poi magari non era nemmeno un telefilm, tipo che magari era un spot. Boh. Fatto sta che c’era questa qui vestita da studentessa che doveva lanciare una palla da baseball ed erano lì a spiegarle come fare, ma proprio nei dettagli, tipo come mettere la mano dopo che la palla è stata lanciata, come tenere la gamba e via dicendo. C’erano anche due ragazzi con la tuta da baseball, che forse non si chiama tuta. E facevano che giocavano a catch ball, credo si dica così, quando si lanciano la palla e la prendono col guantone, senza mazza. Sono passato dietro un paio di volte, che così magari mi vedete in un telefilm giapponese. Poi mi hanno mandato via.

Condividi please

Game of Thrones

In Giappone di libri di narrativa me ne sono portati solo due, che tanto poi c’è Amazon. I due libri in questione sono Il lungo addio di Raymond Chandler, che avevo letto anni fa e di cui non ricordavo più nulla e Game of Thrones di George R.R. Martin che avevo iniziato a leggere mesi fa e che poi avevo messo in pausa. Quest’ultimo devo dire la verità l’ho portato più che altro per la sua mole, è enorme e ho pensato mi sarebbe durato parecchio. In realtà sta galoppando via perché è scritto proprio bene, la storia, i personaggi, la geografia del mondo, gli alberi genealogici, le relazioni tra individui e regni, insomma la creazione di un intero mondo è fatta proprio da Dio. Mi è venuto in mente perché tra poco, lunedì credo, inizia la seconda stagione del serial tv e sinceramente non so come comportarmi. Il serial è molto bello, solo che probabilmente dalla seconda o terza puntata raggiungerà il punto in cui sono arrivato col libro, quindi o mi inculo la sorpresa sul libro o sul serial. Fino alla fine della prima stagione il serial è stato incredibilmente uguale al libro, esclusa l’età dei personaggi e qualche dettaglio in più che c’è nel libro, quindi immagino che proseguirà su questa strada. E niente, comunque la prima puntata me la guardo sicuro. Mondadori per altro ha già pubblicato un sacco di volumi, tipo due volumi per ogni libro in inglese, mentre in quello che sto leggendo io ci sono due volumi inglesi (il primo e il secondo – a Game of Thrones e Clash of Kings, ossia i primi 4 volumi italiani). L’edizione che posseggo, a quanto ho scoperto su internet, è abbastanza penosa, all’inizio del libro manca la mappa geografica del primo libro (ci sono mappe in seguito, una o due, ma manca comunque la prima). E inoltre, sempre stando a ciò che ho letto qua e là su internet, nelle edizioni originali sono contenuti degli alberi genealogici che spiegano tutte le relazioni delle varie casate, con stemmi e tutto quanto, insomma quella italiana è un’edizione un po’ al risparmio seppur costosa. In ogni caso una lettura divertente.
Sappiate che è già uscito uno speciale, un prequel, alla seconda stagione! Su Itasa ci sono i sub.

Condividi please

This is England

E’ la cosa più bella che ho visto negli ultimi sei o sette mesi. La prima serie si chiama This is England 86 e la seconda This is England 88, nomi diversi ma stessa serie e stessi protagonisti. C’è uno di Misfits, quello che ha sostituito il tizio che è andato via alla terza stagione. Ah, poi c’è uno in This is England che è la copia sputata, soprattutto gli occhi, della tizia truzza di Misfits, quella col culone dico. Stessi occhi, stessa faccia, secondo me sono parenti. Orca, scopro ora che sono tratte da un film.

Condividi please

Matthew Grubler intervistato da nerdist.com

Ok, Criminal Minds ha imboccato una strada senza ritorno verso la cancellazione e la capa di Hotch e di tutta la squadra sembra una vecchia zia zitella che passa negli uffici del FBI per puro caso, però il suo resta un bel personaggio.
Qui c’è una bella intervista fatta da nerdist, audio.

Condividi please

Spoiler che uno se li cerca

Niente, stavo guardando Almost Heroes, la serie non il film, e sullo sfondo c’era la copertina di un fumetto e ho fatto un fermo immagine per vederla bene. Adesso so che un personaggio di un fumetto che leggo muore e poi resuscita (no, non è un fumetto sul tizio di Nazareth). Quando si dice che uno gli spoiler se li va a cercare, che poi in realtà non si dice ma si dovrebbe dire.

NB a te che mi leggi lo spoiler non te lo dico, bravo eh!

Condividi please