Disma Rotating Header Image

pubblicità

Olimpiadi sulla Yamanote Line

A me questo tipo di pubblicità che si appoggiano su eventi e trasformano letteralmente l’arredo di mezzi pubblici o città mi fanno sempre impazzire.

Condividi please

Buffo marketing online

Ricevo una mail nella quale mi dicono che se voglio posso pubblicare un banner con una roba tangenzialmente legata al Giappone, che poi in realtà è la pubblicità di un prodotto. Dicono che se sono fortunato vinco delle cose, dicono che devo scrivergli se mi interessa. Io non gli scrivo ovviamente. Oggi, alcuni giorni dopo la prima email, mi riscrivono dicendo che mi avevano scritto per dirmi quella cosa lì del banner, non si sa mai che non avevo letto la prima mail. Buffo, in paesi che non sono l’Italia quando ci sono dei siti dove interessa piazzare banner di solito ti pagano, in Italia no. Funziona che poi magari vinci la riffa.

Condividi please

La perfetta tempistica degli inserzionisti di Repubblica.it

Condividi please

Il vero funky gallo beve Pepsi Twist

Nessun euro è stato percepito per questo messaggio di utilità sociale.

[in collaborazione con Al1]

Condividi please

La leggenda della terra quadrata e la pubblicità

Stavo guardando uno spot di un noto rivenditore di chiavette con connessione internet, dove c’è uno che interpreta Cristoforo Colombo e a un certo punto dice che ‘la leggenda della terra quadrata è una balla’. E io, da che ho memoria, ho sempre sentito parlare di terra piatta, mica quadrata. Ci sarà mica uno che revisiona i copioni prima di girare?

Condividi please

Marketing estremo

Ma proprio estremo. Volantino fotocopiato lasciato nella casella, sopra la foto di una ciontolona, anzi due foto di una ciontolona con scritto prima e dopo. Non cambia molto tra il prima e il dopo, e forse la faccia del soggetto in questione non è la stessa nelle due foto, ma non si capisce perché è fotocopiata male. Sopra c’è scritto che se voglio perdere peso devo chiederle come, alla ciontolona, e sotto c’è il nome di questa qui e il suo numero di cellulare. E dice che la posso chiamare. In fondo anche Bill Gates ha iniziato in un garage, certo, non so se faceva le fotocopie con sopra le fotocopie dell’MS Dos, però siamo lì eh.

Condividi please

Ozanam

Io quel nome lì, che oltre a essere il nome di un tizio è il nome di una via, lo vedevo sempre, tutti i giorni, sulle pubblicità affisse all’interno dei treni della metropolitana milanese quando andavo alle superiori. Dovete sapere che le pubblicità affisse all’interno della metropolitana milanese, adesso non so, una volta era così, erano sostanzialmente le stesse per interi lustri. Tipo che c’è n’è una enorme della CISL, se non ricordo male, ad una fermata che non ricordo, sempre la stessa, non la fermata, la pubblicità dico. Ecco, una di queste pubblicità affisse nei vagoni era di una cosa che c’era in Via Ozanam e io, stupidamente, ogni volta che la vedevo ridevo tra me e me e pensavo che erano dei scemi quelli lì che avevano fatto la pubblicità, che sicuramente avevano scritto il nome della via al contrario, che sicuramente era Manazo. E mica che Manazo abbia più senso di Ozanam, non lo so perché, ma mi ero convinto di questa cosa, per anni. Poi è arrivato internet e credo sia una delle prime cose che ho googhelato.

Condividi please