Disma Rotating Header Image

giornalismo

Il comico Moni Ovadia

il comico moni ovadia
Via | Corriere.it

Il comico Moni Ovaria

Condividi please

Così la droga rovina i connotati

driga

Mi intrometto anche io nella grande campagna del Corriere.it “Così la droga rovina i connotati, prima e dopo“.

Condividi please

Trova l’intruso

Reperto 1

rave1

Reperto 2

rave2

Reperto 3

rave3

Condividi please

Cinesine e giapponesine

cinesina
[da milano.corriere.it]
Pare che il giornalismo italiano sia affetto da una strana sindrome, le donne di origine orientale (siano esse cinesine o giapponesine) trascinano con sé un irresistibile quantità di vezzeggiativi. E no, non hanno la figa orizzontale.
Attendo con ansia rumenine, ungheresine, guatemaltechine, botswanesine…

Condividi please

Blitz spettacolare delle forze dell’ordine a Milano

blitz

Le volanti arrivano a tutta velocità. Entrano nel dedalo di vie dietro viale Tunisia [dedalo di vie?!?! Allora tutta milano è fatta di dedali di vie] dall’incrocio del cinema Arcobaleno. Al seguito, due camionette cariche di agenti. Due pattuglie dei vigili urbani chiudono il plotone e bloccano via Palazzi e via Tadino [il dedalo di vie]. Nessuno può scappare. Spettacolare blitz della polizia nella notte tra venerdì e ieri [quando scusa? tra venerdì e sabato, giusto? Metti che lo leggo lunedì, succede un casino spazio/temporale] nel «quartiere eritreo» del centro di Milano. Una maxi-operazione che si è conclusa con 72 persone, 5 locali e 35 veicoli controllati e 20 fermati [il fermo che esiti ha dato?], 7 sanzioni amministrative e 14 infrazioni del codice della strada [a però! Sette sanzioni amministrative e ben 14 infrazioni del codice della strada, un maxiblitz spettacolare]. Un «controllo straordinario» che ha visto le strade vicino a corso Buenos Aires invase nella notte da una trentina di poliziotti [un’invasione coi controfiocchi].

Le parti tra parentesi quadre sono mie. L’articolo arriva dalle pagine milanesi di corriere.it

Condividi please

Art. 8 della legge sulla stampa

Art. 8 – (Risposte e rettifiche)

Il direttore o, comunque, il responsabile è tenuto a fare inserire gratuitamente nel quotidiano o nel periodico o nell’agenzia di stampa le dichiarazioni o le rettifiche dei soggetti di cui siano state pubblicate immagini od ai quali siano stati attribuiti atti o pensieri o affermazioni da essi ritenuti lesivi della loro dignità o contrari a verità, purché le dichiarazioni o le rettifiche non abbiano contenuto suscettibile di incriminazione penale.
Per i quotidiani, le dichiarazioni o le rettifiche di cui al comma precedente sono pubblicate, non oltre due giorni da quello in cui è avvenuta la richiesta, in testa di pagina e collocate nella stessa pagina del giornale che ha riportato la notizia cui si riferiscono.
Per i periodici, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, non oltre il secondo numero successivo alla settimana in cui è pervenuta la richiesta, nella stessa pagina che ha riportato la notizia cui si riferisce.
Le rettifiche o dichiarazioni devono fare riferimento allo scritto che le ha determinate e devono essere pubblicate nella loro interezza, purché contenute entro il limite di trenta righe, con le medesime caratteristiche tipografiche, per la parte che si riferisce direttamente alle affermazioni contestate.
Qualora, trascorso il termine di cui al secondo e terzo comma, la rettifica o dichiarazione non sia stata pubblicata o lo sia stata in violazione di quanto disposto dal secondo, terzo e quarto comma, l’autore della richiesta di rettifica, se non intende procedere a norma del decimo comma dell’articolo 21, può chiedere al pretore, ai sensi dell’articolo 700 del codice di procedura civile, che sia ordinata la pubblicazione.
La mancata o incompleta ottemperanza all’obbligo di cui al presente articolo è punita con la sanzione amministrativa da lire 15.000.000 a lire 25.000.000.
La sentenza di condanna deve essere pubblicata per estratto nel quotidiano o nel periodico o nell’agenzia. Essa, ove ne sia il caso, ordina che la pubblicazione omessa sia effettuata.

Condividi please

Molti occidentali

occidentali

Condividi please