Disma Rotating Header Image

società

Really scared

Sta cosa qui mi spaventa, ma non per la cosa in sé quanto per l’utilizzo del marketing. E, tra parentesi, questo maketing qui del cliffhanger utilizzato in politica è proprio una spiaggia che non è nemmeno l’ultima, di più. E’ una spiaggia che nemmeno dei cazzo di ficchettoni con i sandali, i piedi sporchi, un sacchetto pieno di mele e pesche, dei foulard psichedelici autoprodotti, un nastro di cuoio come braccialetto, un tatuaggio a forma di Om (il coso indiano che noi associamo al cylum, boom alek) sulla mano (tra il pollice e l’indice), dei figli che giocano con l’incenso invece che con la playstation e degli occhiali con la montatura tonda ci vanno, in quella spiaggia lì. E si sa che ai fricchettoni con i sandali, i piedi sporchi, un sacchetto pieno di mele e pesche, dei foulard psichedelici autoprodotti, un nastro di cuoio come braccialetto, un tatuaggio a forma di Om (il coso indiano che noi associamo al cylum, boom alek) sulla mano (tra il pollice e l’indice), dei figli che giocano con l’incenso invece che con la playstation e degli occhiali con la montatura tonda, le spiagge di merda piacciono un casino. Quelle sono spiagge di merda non in quanto tali, ma in quanto pieni di cazzo di fricchettoni con i sandali, i piedi sporchi, un sacchetto pieno di mele e pesche, dei foulard psichedelici autoprodotti, un nastro di cuoio come braccialetto, un tatuaggio a forma di Om (il coso indiano che noi associamo al cylum, boom alek) sulla mano (tra il pollice e l’indice), dei figli che giocano con l’incenso invece che con la playstation e degli occhiali con la montatura tonda. Ecco, dicevo, questa mossa qui di Berlusconi va addirittura oltre l’ultima spiagga dei fricchettoni con i sandali, i piedi sporchi, un sacchetto pieno di mele e pesche, dei foulard psichedelici autoprodotti, un nastro di cuoio come braccialetto, un tatuaggio a forma di Om (il coso indiano che noi associamo al cylum, boom alek) sulla mano (tra il pollice e l’indice), dei figli che giocano incenso invece di playstation e degli occhiali con la montatura tonda.

Condividi please

Cose che ci rimani male e comunque paghi un cappuccino

Ero al bar, non il solito, un altro bar molto lontano, e per altro prima di entrarci ho incontrato uno che conosco, no, tanto per dire che incontro sempre uno che conosco anche nei posti più assurdi, dicevo, ero in questo bar e il barista mi osserva, penso che ho un cappero attaccato sulla punta del naso, mi tocco, ma non ce l’ho. Dopo un po’ mi chiede se quella maglietta lì che c’ho addosso, la maglietta è questa qui che dicevo l’altra volta, quella maglietta lì che c’hai addosso mi dice, c’ha un senso o è una cosa a caso. No gli dico, altroché se ha un senso, come puoi vedere – dico io – ci sono i simboli di carta, sasso, forbice, il classico gioco carta – sasso -forbice, hai presente? Dice che ha presente. Ecco, continuo io, ai tre ne sono stati aggiunti altri due che sono Spock e Lizard, lo sai chi è Spock chiedo. Lo sa, fa segno di sì con la testa. Ok, dicevo, ci sono questi due elementi in più che sono stati introdotti da due britannici qualche anno fa e che sono stati poi ripresi in Big Bang Theory da Sheldon Cooper e proprio lì è venuta l’idea di fare la t-shir, in pratica funziona così, forbice batte carta… E mentre sto spiegando tutto il meccanismo, questo qui, quello del bar, inizia a chiacchierare con un altro, ignorandomi completamente. E niente, ho finito il mio cappuccino velocemente, un pessimo cappuccino per altro, e me ne sono andato. Col caspio che ci torno in quel bar lì, caro mio, i miei soldi non li vedi più, e hai anche perso un’occasione per imparare qualcosa di interessante! Altroché se l’hai persa.

Condividi please

Cose di nobili che sono minchiate e minchiate in tv dei nobili

Ieri la televisione diceva che c’è un nobile italiano, che non è nobile perché i nobili non ci sono ma ci siamo capiti, che è stato invitato al matrimonio di due tizi della stirpe reale inglese perché la sua famiglia, del nobile italiano che non è nobile perché i nobili non ci sono ma ci siamo capiti, nel milleduecento aveva prestato dei soldi alla corona britannica, che poi non lo so se li ha restituiti, fatto sta, dice la televisione, che questo qui lo invitano perché un tizio che si chiamava come lui ottocento anni fa ha prestato dei soldi a degli altri tizi che erano i re del Regno Unito, che poi nel milleduecento mica c’erano i Windsor, ma forse conta l’istituzione e non la persona. E se ci pensi queste consuetudine delle case reali europee sono proprio delle enormi minchiate, anche a pensarci bene anche la televisione dice enormi minchiate, bisogna vedere questa volta qual è la vera minchiata.

Condividi please

Ex presidenti della Repubblica e voli di stato

Ma voi lo sapevate che gli ex presidenti della Repubblica possono utilizzare voli di stato? Rappresentano una delle categorie ammesse direttamente, poi ce ne sono altre che possono essere ammesse, ma tra le principali che hanno accesso diretto ci sono presidente in carica, primo ministro, presidenti di Camera e Senato, presidente Corte Costituzionale e ex presidenti della Repubblica. Poi non so se è consuetudine che gli ex non li usino, comunque lo trovo abbastanza folle dato che il presupposto base è consentire alle stesse di attendere piu’ efficacemente e compiutamente allo svolgimento dei propri compiti istituzionali e mi chiedo che ruoli possano rivestire gli ex se non quello di senatori a vita al pari di tanti altri senatori.

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 25 luglio 2008 Disciplina del trasporto aereo di Stato. Gazzetta Ufficiale N. 196 del 22 Agosto 2008

Art. 1.
Trasporto aereo di Stato
1. Il trasporto aereo di Stato corrisponde alla finalità di conferire certezza nei tempi e celerità nei trasferimenti delle Autorità di cui al comma 3 per consentire alle stesse di attendere piu’ efficacemente e compiutamente allo svolgimento dei propri compiti istituzionali, ovvero ad assicurare loro un adeguato livello di tutela o il trattamento protocollare connesso al rango rivestito.

3 per consentire alle stesse di attendere piu’ efficacemente e compiutamente allo svolgimento dei propri compiti istituzionali, ovvero ad assicurare loro un adeguato livello di tutela o il trattamento protocollare connesso al rango rivestito.

Condividi please